Quanto tempo ci rimane?

Sapevi che da uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances gli italiani dormono in media 7 ore e 53 minuti? 

 

Questo vuol dire che arrotondando a 8 ore, ci rimangono solamente 16 ore al giorno su 24 per incastrare tutti gli impegni della giornata. Che tradotto in minuti sono quasi 1000.

Ok, ma 16 ore sono tante penserete voi..

 

Pensiamo però un attimo a dividere questo tempo che abbiamo a disposizione per noi in blocchi da 10 minuti.

Vuol dire che ogni giorno, ci troviamo con 100 mattoncini a disposizione da posare e, una volta che abbiamo posato l’ultimo mattone del giorno, è finalmente ora di tornare a dormire nuovamente.

 

Il nostro villaggio

Usando una similitudine, con i 100 mattoncini che usiamo ogni giorno per costruire la nostra giornata, stiamo in realtà costruendo la casa dove poi andremo a vivere (anche se, a dir la verità, ci viviamo già dentro)

Può essere ancora più facile fare questo esercizio di visualizzazione se pensiamo a questi mattoni come base che stiamo costruendo per un villaggio intero.


Un villaggio in cui ogni edificio ha la sua importanza e richiede una certa quantità di mattoni. Quanti di questi mattoni decidiamo di usare per costruire la nostra casa, ad esempio, dedicando del tempo alla famiglia, o quanti decidiamo di usare per costruire una palestra, prendendoci cura del nostro corpo, dipende da noi.

Quello che dobbiamo tenere in mente è che tutti sono necessari per aver un villaggio funzionante e felice, e dobbiamo imparare ad allocare i mattoni ad ogni attività in modo giusto, dal tempo speso a mangiare, a quello speso per muoversi da un posto all’altro oppure quello speso per costruirsi un futuro migliore.


La tua routine

Per aiutarti a prendere le decisioni riguardanti il tuo tempo in maniera più efficace, vorremmo quindi farti scoprire un esercizio semplice ma efficace, che aiuta a pensare e a farci spendere il nostro tempo in maniera più efficiente.


Partiamo immaginando 100 blocchi da 10 minuti distribuiti su un foglio, come a formare una griglia come quella che vedi qui sotto…


La domanda che devi porti è: “come riempie la griglia una mia “giornata tipo”?”


 

Per fare ciò, assegna un colore ad ogni attività e cerca di pensare a quanto tempo spendi facendo ogni cosa. Qui trovi un esempio della nostra routine e dei colori che abbiamo usato per visualizzare la nostra giornata:

 

Il risultato applicato alla griglia sarebbe quindi questo:

 

Si può facilmente notare come rimangano liberi solamente 17 riquadri!

Un’uscita al bar con un’amico ne prenderebbe altri 10-12, leggere il giornale altri 2, navigare sui social altri 5 o 6 e così via…e come se niente fosse la giornata è finita. 

Alcune di queste attività si possono ridurre, ottimizzare oppure, se non le riteniamo utili, anche eliminare del tutto in base a come vogliamo che il nostro villaggio venga costruito..

 

Un po’ di consapevolezza

A questo punto vorremmo proporti di creare la tua tabella dei 100 blocchi personale. Puoi anche crearne una per la giornata lavorativa e una per un i giorni di riposo o del weekend.

Chiediti come riempi le tue giornate al momento e se tutte le attività a cui dedichi tempo sono davvero così importanti da meritarsi così tanti blocchi.

Questo esercizio servirà a cominciare a sviluppare un minimo di consapevolezza su come spendi il tuo tempo e ti aiuterà a pensare meglio a come utilizzarlo in base agli interessi e obiettivi che hai.

Nei prossimi articoli parleremo direttamente di come possiamo migliorare la nostra routine e come fare in modo che quei 100 blocchi vengano utilizzati nel migliore dei modi, quindi non te li perdere.

 

Nel frattempo, prenditi uno di questi blocchi per fare questo esercizio e cominciare a pensare - per oggi vorremmo lasciarti con questo pensiero:

“Dedica te stesso al continuo miglioramento personale, tu sei la tua risorsa più preziosa.”

Brian Tracy