Economia circolare e sostenibilità: l'impegno di GarisendaLab

Il pianeta reclama aiuto e l’economia si evolve: scopri il nostro contributo per rendere il mondo un posto migliore

Da sempre, in economia prevale un approccio “lineare”: prendi, produci, usa e getta.

Negli ultimi anni, però, si sta diffondendo un nuovo modello economico definito “circolare”, secondo cui è possibile trasformare gli scarti di qualcuno in risorse per qualcun altro. 

Noi ci sentiamo molto vicini a quest’ultima filosofia, ed ecco che ancora una volta abbiamo deciso di dare il nostro “piccolo” contributo.

“Economia circolare”: cos’è e come sta cambiando il pianeta

Come sostiene Ellen MacArthur, famosa ex skipper fondatrice dell’omonima fondazione, “l’economia circolare è un’economia pensata per potersi rigenerare da sola”. Secondo questo approccio, i materiali tecnici sono progettati per ottenere il massimo risultato possibile prima dello smaltimento, mentre quelli biologici vengono riutilizzati in natura.

È un modello di produzione e consumo basato scondivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo di materiali e prodotti esistenti; in questo modo, si allunga la vita dei prodotti e si contribuisce a ridurre al minimo i rifiuti.

Ecco i 5 punti dell’economia circolare:

  • Sostenibilità delle risorse. Utilizzare fonti e materiali rinnovabili o da riciclo per ridurre l’impatto ambientale;
  • Prodotto come servizio. Progettare prodotti modulari e modulabili ne facilita la riparazione e l’aggiornamento;
  • Piattaforme di condivisione (sharing economy). Ottimizzare costi di beni e servizi e risorse impiegate per produrli attraverso strumenti di condivisione e collaborazione tra utenti e proprietari;
  • Estensione del ciclo di vita. Vendere un servizio digitale al cliente anziché un bene riduce l’impatto ambientale;
  • Recupero e riciclo. Valorizzare beni e prodotti oltre un limite di tempo attraverso processi di rigenerazione, riparazione e reimmissione sul mercato.

Molto legato al concetto di economia circolare è quello di sostenibilità.

Nel 1987, l’ONU definisce per la prima volta il concetto di sviluppo sostenibile come un sistema “che assicura la soddisfazione dei bisogni della generazione attuale senza compromettere il soddisfacimento dei bisogni delle generazioni future”. 

Per sostenibilità ambientale, si intende un approccio che mira a preservare le risorse naturali, battendosi contro lo spreco, e contrapponendovi il riciclo, l’acquisto e l’utilizzo responsabile per una visione più lungimirante.

Questa filosofia è applicabile a molteplici campi molto diversi fra loro, non solo in ambito aziendale: da quello immobiliare a quello culinario, dall’abbigliamento all’istruzione.

In questo senso, l’Emilia-Romagna è già a buon punto. Dal 2015 – per volere della Comunità Europea – abbiamo infatti adottato i principi dell’economia circolare, ponendo l’attenzione su prevenzione e riciclaggio dei rifiuti.

 

Sostenibilità ambientale: il contributo di Garisenda Lab

Tuttavia, la situazione nel mondo non sembra migliorare.

Se non riusciamo a ridurre a breve l'impatto degli alti tassi di crescita e produzione, siamo destinati a contrarre un deficit ecologico che peggiorerà di anno in anno.

Di conseguenza, diventa fondamentale consumare meno e meglio: l’obiettivo è ridurre il gap tra la necessità di produzione e la possibilità di smaltimento.

Ancora una volta, quindi, nel nostro piccolo noi di GarisendaLab abbiamo voluto dare una mano. In questo senso, il nostro impegno è massimo!

Le nostre Standing Desk, infatti, sono realizzate con materiali naturali e rispettosi dell’ambiente, tutto all’insegna della massima qualità e del made in Italy.

Le scrivanie per lavorare in piedi sono state realizzate dalla nostra Falegnameria di fiducia in multistrato di betulla con uno spessore di 21 millimetri. Questo legno proviene da foreste certificate FSC, ovverosia da luoghi in cui sono rispettati i rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

Inoltre, una volta realizzato il prodotto, la nostra Standing Desk viene verniciata con olii naturali: non si tratta della solita vernice acrilica, ma di una cera d’api naturale che ha un impatto ridottissimo sull’ambiente.

Ma non è tutto. Al di là dei materiali per le scrivanie, GarisendaLab ha deciso di aderire al progetto “Ecologi”: così facendo, per ogni Standing Desk venduta ci impegniamo a piantare un albero in Madagascar

Adottare il modello dell’economia circolare significa quindi godere di vantaggi economici per le aziende e vivere in un ambiente più sano, sostenibile e stabile (anche in termini lavorativi) per le nuove generazioni.


Se anche tu come noi hai a cuore la natura e il pianeta, cogli subito l’opportunità di dare il tuo contributo: contattaci per rendere il mondo, insieme a noi, un posto migliore!