Sono sempre i dettagli a fare la differenza.

Una postura corretta è la somma di tanti piccoli accorgimenti e dettagli a cui spesso non diamo importanza, che possono migliorare la vita e le nostre attività quotidiane.


Vediamone alcuni.


Le scarpe


Le scarpe basse sono la scelta migliore. Punto.
Questo concetto non è per niente complicato, ma è molto efficace.
Quando indossi le scarpe, quelle piatte sono la soluzione migliore e devono essere parte integrante di una postazione di lavoro in piedi funzionale.

Una soluzione da non sottovalutare è anche quella di lavorare scalzi proprio come Christian Bale in "The Big Short" Interpretando Michael Blurry.

The Big Short — Michael Burry (Christian Bale) feat. District Divided —  Darkest Hour - YouTube


Le scarpe piatte hanno un impatto positivo sulla postura e sul movimento ed è un fatto inconfutabile che il corpo è stato progettato per supportare una geometria in cui il tallone è piatto a terra.
La cosa interessante da sapere è che l'arco del tuo piede non è in realtà una superficie portante.
Pensa a qualsiasi arco che vedi in natura o in architettura; Il centro dell’arco non ha nessun supporto, è solido per sua geometria costruttiva.
Lo stesso vale per l'arco del piede: non ha bisogno di niente per sostenersi.

E’ importante ricordare che i tuoi piedi sono le fondamenta su cui è costruita la tua colonna vertebrale e pensandoci, posizionare la colonna vertebrale in cima ad archi non solidi è come costruire un castello sulla sabbia.

E' questo che vuoi?


Quello che possiamo consigliarti è semplicemente di ridurre al minimo la tua esposizione a scarpe che sorreggono il tuo arco plantare, e nel momento in cui vorrai lavorare in piedi, di indossare scarpe più piatte possibili.

 

Abbiamo raccolto tutte le ricerche e i consigli su come mettere al primo posto la tua postura e come lavorare in piedi nella nostra guida. Troverai 60+ pagine di contenuti. 
Scaricala ora gratuitamente.
.

Supporto per il piede

Sei mai stato in un bar?
Bene, supponendo che tu ci sia stato, saprai che c'è una ringhiera alla base del bancone, quella “barra” su cui puoi appoggiare il piede quando sei al bar.
Devi sapere che i proprietari di bar sono piuttosto furbi: hanno imparato presto che quando le persone avevano un supporto su cui appoggiare i piedi, potevano stare in piedi più a lungo senza lamentare dolori (e dunque bere di più!).

Bancone bar vintage - legno e ferro prezzo outlet offerta
Il bancone del bar ad altezza uomo ha più senso adesso, non è vero?
I baristi sono stati probabilmente i primi esperti di ergonomia del pianeta.
Ma andiamo a vedere perché: appoggiare un piede su un supporto è il modo più semplice per rimuovere il carico dalla colonna vertebrale.
Questa posizione, che chiameremo "del capitano", automaticamente permette di collocare il bacino in una posizione migliore, il che permette di non dover ‘lavorare’ così duramente per rimanere nella postura corretta.

In poche parole, un poggiapiedi rende più facile stare comodamente in posizione eretta per lunghi periodi.


Avere un supporto per i piedi è così fondamentale che una postazione di lavoro in piedi non viene considerata completa, se non offre un posto dove appoggiare il piede.
Il metodo più economico e semplice da integrare è usare uno sgabello, una scatola, una sedia, un pallone da calcio, o qualsiasi cosa che ti permetta di tenere il piede sollevato da terra.
L’importante è ricordarsi di avere un appoggio per il piede!

 

Se vuoi approfondire tutti i segreti per una postura corretta, scarica la nostra guida. Troverai 60+ pagine di contenuti. 
Scaricala ora gratuitamente.
.


La Scrivania


Un decennio fa, era quasi impossibile trovare una scrivania per lavorare in piedi, per non parlare di una scrivania ergonomica.
Oggi invece, decine di aziende producono scrivanie regolabili e/o ad altezza fissa.
Come probabilmente avrai capito, il vantaggio principale di una scrivania in piedi è che crea un ambiente dinamico che incentiva il movimento e la possibilità di cambiare posizione.

Per questo noi di GarisendaLab abbiamo progettato una Standing Desk Converter da posizionare facilmente sulla scrivania o su qualsiasi superficie, ad un prezzo veramente accessibile a tutti.

Clicca qui per scoprire di più sulla nostra Standing Desk!


Entriamo più nel dettaglio e scopriamo insieme come regolare la postazione di lavoro in piedi in modo che ci renda il più produttivi possibile

Il supporto migliore? uno sgabello.
Lo sgabello è un altro oggetto fondamentale della tua postazione di lavoro in piedi, ma non tutti gli sgabelli sono uguali.
L'obiettivo di avere uno sgabello non è creare una scrivania in cui sedersi, ma semplicemente una scrivania più alta, con un supporto quando è necessario. Infatti, l’idea è quella di darti una superficie su cui puoi appoggiarti occasionalmente o utilizzare per sostenere una gamba.


Nella nostra esperienza, uno sgabello con una superficie dura o semidura, una seduta piatta e bordi squadrati è il migliore, e ti impedisce di scivolare.
Uno sgabello con bordi curvi o morbidi (come quelli imbottiti) sarà scomodo per appoggiarsi e sarà un incentivo per stare seduti, è per questo che non lo consigliamo.


Ti starai chiedendo perché ci sia bisogno di utilizzare uno sgabello, e non usare una sedia per supportare la nostra schiena.
Bene, vogliamo raccontarti questo aneddoto.
Anni fa, le cinture per il sollevamento pesi erano comuni negli ambienti di lavoro industriali.
L'idea era che con la cintura per il sollevamento pesi stretta attorno all’addome era possibile sollevare un carico superiore a quello normale, in totale sicurezza.
Così facendo il numero di lesioni da sollevamento lombare sarebbe diminuito.
Tutta questa pressione sull’addome avrebbe dovuto proteggere, in questo senso, la colonna vertebrale.


Invece, questa pratica ha fallito esattamente per lo stesso motivo per cui noi non consigliamo l'utilizzo di uno schienale di supporto.
Non appena i lavoratori hanno iniziato a utilizzare le cinture per stabilizzare le loro colonne vertebrali, la muscolatura del tronco è “andata in vacanza”, creando una spirale discendente di decondizionamento dei muscoli del busto, così il tasso di infortuni è salito alle stelle.
Stessa cosa accade alla muscolatura del tronco quando decidi di lasciare che una sedia funga da surrogato del sistema stabilizzante della colonna vertebrale.


Presto altre tips per migliorare la tua postura...
Non vuoi aspettare?
Scarica subito la nostra guida su come lavorare in piedi.
Troverai 60+ pagine di contenuti. 
Scaricala ora gratuitamente.
.